LUMI

scritto e diretto da Filippo Tolentino

genere: documentario

location: Gioia del Colle, Santeramo in Colle, Ginosa, Alberobello, Turi, Castellana Grotte, Bari.

durata: 65'

in sviluppo

 

 

 

 

 

Sinossi

Marcello è direttore di bande musicali, sindaco, cantante, educatore in un centro diurno, profondo amante delle luminarie pugliesi.

Dice di essere tutto questo, in parte lo è. Ha 23 anni, è parzialmente dissociato da quella che mediamente consideriamo realtà, vive un universo in cui il rapporto causa–effetto funziona in modo insolito. Nel suo, di universo, si materializzano idee e progetti apparentemente irrealizzabili ma che, tra sofferenze e naufragi quotidiani, riesce a rendere vivi: è entrato in contatto col Presidente della Repubblica, è stato citato in Parlamento, ha portato a scuola il Presidente della regione Puglia Michele Emiliano, ha organizzato concerti nel centro diurno per disabili di cui è paziente. Ad oggi, però, ancora non è stato capace di realizzare il più importante dei suoi piani: un laboratorio di luminarie coi ragazzi disabili del centro diurno Santa Caterina Nemesis di Adelfia. Quando un wi-fi è a disposizione, Marcello apre facebook, conta fino a tre per due volte e comincia una diretta nella quale invoca l’aiuto delle istituzioni o l’intercessione di qualche santo perché il suo laboratorio possa realizzarsi. 

Nel momento in cui le campane delle feste patronali suonano, Marcello trova il modo di raggiungere il paese di turno e dialoga con gli artigiani delle diverse ditte di luminarie, rendendo note, per l’ennesima volta, le sue irrinunciabili intenzioni: il progetto si deve fare.

Capita sempre, poi, che durante la festa, al calar della sera, una banda entri in cassa armonica e cominci a suonare.

Marcello si ferma, ascolta. Poi le luminarie si accendono ed i suoi occhi liberano riflessi di vita profondissima.